collisione cosmica..

 


Non crederò mai che Dio giochi a dadi col mondo - Dio è ingegnoso, ma non disonesto

Albert Einstein

Nell'Universo è facile che le galassie possano scontrarsi

o almeno sfiorarsi, esercitando l'una sull'altra forze gravitazionali capaci di alterare le reciproche  forme (galassie irregolari o dalle strane forme), possono avvicinarsi, deformarsi, e poi allontanarsi, oppure possono fondersi tra di loro, formando un'unica galassia ellittica .Poiché le galassie sono formate da un rarefatto "gas di stelle", il loro incontro porta alla fusione dei due sistemi senza danno per i singoli astri, che devono solo rintracciare le loro traiettorie nella neonata galassia, prodotta dalla fusione. A causa degli effetti di marea le stelle più periferiche perdendosi formano ponti, code luminose, inoltre si  possono formare anche nuovi bracci a spirale. La galassia più grande più massiccia diventa una trappola gravitazionale per le galassie minori vicine, la cui cattura è solo questione di tempo, questo episodio viene  detto "cannibalismo". Nelle galassie ellittiche formatesi da fusioni di galassie a spirali o irregolari,a volte si notano le cicatrice dell'evento avvenuto, archi luminosi indicano la fusione ancora in corso.

 

COMPACT GROUP HICKSON
 

immagine sinistra  ripresa con i telescopi a terra, immagine destra  ripresa da Hubble,
si notano centinaia di ammassi di stelle giovani e brillanti

 

immagini tratte da Joshua E.Barnes

 

 

NGC 4038 NGC 4039 Costellazione Corvus - Migliaia di luci, stelle e filamenti luminosi colorati si accendono nel buio cosmico a 63 milioni di anni luce dalla terra,  HUBBLE  ha ripreso queste immagini che raccontano uno scontro tra galassie  che ha dato vita a 1000 nuovi ammassi stellari nella costellazione meridionale del Corvo. Le due galassie Antennae chiamate cosi perché le due lunghe scie luminose che si sono formate con la loro collisione,  assomigliano alle antenne di un insetto. Al centro delle galassie gli astronomi hanno scoperto un migliaio di ammassi stellari, i più luminosi racchiudono un milione circa di giovani stelle. La forza mareale è uno "stiramento" che un corpo subisce a causa dell'attrazione gravitazionale differenziale da parte di un altro corpo. Quando le due galassie sono abbastanza vicine avviene l'interazione, a questo punto si mettono in orbita l'una attorno all'altra. La forza mareale  tra le due galassie tende a deformarle ed a disgregarle. All'inizio vengono coinvolte solo le regioni più esterne delle galassie, e se sono a spirali, le loro braccia tendono a srotolarsi. Un esempio è la coppia di galassie NGC 4038 e NGC 4039.

 

 

ngc 1275 ngc 1275

cliccare sui numeri per foto ingrandite

 

 

 

NGC 1275 Chandra ha catturato  l'immagine di questa galassia cannibale, che cresce risucchiando le galassie vicine, si chiama Perseus A. Si trova al centro di un gruppo di galassie, con nuclei attivi, attratte dalla reciproca forza gravitazionale. L'immagine a raggi X ripresa da CHANDRA mostra Perseus A mentre risucchia una galassia più piccola. NGC 1275 ospita un nucleo attivo, può essere considerata tra una galassia di Seyfert e un oggetto BL.

 

 

home     galassie     sommario    >>>