CALLIOPE   due team di astronomi: William J.Merline(Southwest Research Institute) e Francois Menard(Osservatorio di Grenoble) la mattina del 2 settembre con il telescopio franco-canadese-hawaiano, e Jean Luc Margot e Brown lavorando con il telescopio Keck II, hanno scoperto  un satellite di circa 35 Km. di diametro denominato "S/2001 (22) 1" che ruota intorno all'asteroide Calliope. Classificato tipo M, Calliope ha un diametro di 180 Km, oltre la composizione metallica(ferro-nichel), nel suo spettro si Ŕ trovato del silicio. foto J.L.Margot e W.Merline 


 

 

ASTEROIDE binario 2000 DP107  sistema binario due oggetti rocciosi che orbitano uno intorno all'altro, incrociando l'orbita terrestre, battezzato NEA (Near Earth Asteroids - asteroidi che transitano vicino alla Terra). Il pi¨ piccolo stÓ orbitando intorno al pi¨ grande ogni 42 ore ad una distanza di 2,6 Km., inoltre ha la stessa faccia orientata verso il pi¨ grande come il sistema Terra/Luna.

Usando i dati dettagliati del radar, nonchŔ studi teorici e modelli matematici si Ŕ potuto capire che questi corpi binari particolari (NEA) si sono formati molto vicino alla Terra, soltanto in determinate circostanze, e che probabilmente sono generati quando un asteroide attraversa un campo gravitazionale di un pianeta, che produce le forze mareali che lo spaccano. Secondo Jean-Luc Margot questo suggerisce che sono oggetti molto complessi. 
I NEA hanno origine nella fascia degli asteroidi e a causa sopratutto dall'attrazione di Giove ed anche dai pianeti vicini vengono spinti nelle regioni pi¨ interne.
Nel 2000 il ricercatore Margot e collaboratori usando le misure del radar di Goldstone, scopri che l'asteroide 2000 DP 107 era un sistema binario, inoltre si era notato un cambiamento di luminositÓ di luce solare riflessa che stava ad indicare un'eclissi o una occultazione. 
I sistemi binari di asteroidi vicino alla Terra sono comuni, tanto che il ricercatore Steve Ostro afferma:" Ŕ importante scoprire gli asteroidi binari nella vicinanza della Terra, probabilmente, hanno colpito la terra nel passato, e faranno cosi in avvenire, naturalmente la cosa pi¨ importante da sapere(asteroidi potenzialmente pericolosi)se Ŕ un oggetto o due, ecco perchŔ Ŕ importante osservare questi binari con il radar per quanto sia possibile".
L'uso del radar permette di misurare con precisione la densitÓ, la loro composizione e la struttura interna, cinque tali sistemi binari sono stati identificati dal radar, dalla squadra di Jean-Luc Margot.
Gli asteroidi sono i resti dell'agglomerazione iniziale dei pianeti interni, Ŕ probabile dicono gli astronomi che questo doppio sistema Ŕ stato formato come conseguenza degli effetti gravitazionali durante l'incontro con almeno due dei pianeti interni, compreso la Terra. Di circa 28 crateri terrestri conosciuti, con dimanetro di 20 Km., almeno tre sono doppi crateri formatesi dagli effetti di oggetti binari. 
 

 


 

 

 

ASTEROIDE 3671 DIONYSUS  classificato tipo Apollo del diametro di circa un chilometro, forma irregolare. Scoperto nel 1984 dall'osservatorio Palomar California. 
Questa figura mostra la curva di luce dell'asteroide Dionysus, dall'analisi e dalle osservazioni effettuate dagli astronomi Stefano Mottola e Gerhard Hahn, si Ŕ notato  che ogni 1,15 giorni la luminositÓ si abbassava di 0,08 magnitudine, si Ŕ arrivati alla conclusione che Dionysus ha un satellite, che gli orbita intorno in meno di 28 ore. La curva in alto derivata dall'analisi di osservazioni prese dall'1 al 16 giugno, mostra una normale variazione periodica di luminositÓ dovuta alla rotazione di 2,7 ore dell'asteroide,  la curva centrale, ottenuta dalle osservazioni prese il 8 giugno, rivela un evento di eclissi, la curva inferiore Ŕ la differenza fra la curva centrale e la curva superiore, a cui sono stati rimossi gli effetti della rotazione dell'asteroide, rivela chiaramente l'eclissamento di Dionysus.

home     galassie    sommario    simulazione orbite    <<<   >>>