credit Brian Skiff strumento usato LONEOS 59-cm Schmidt telescope il 15 ottobre 2003.

         



Nel 1937 lo studioso tedesco Karl Reinmuth, notò un oggetto di circa 2 Km. passare vicino alla Terra, tentò di ottenere più dati possibile per determinare l'orbita, ma dopo soli 5 giorni perse le tracce, "fù chiamato Hermes (1937UB)", anche se come da regola il nome definitivo si dà dopo aver stabilito con precisione l'orbita, Hermes fù un'eccezione, dato che la sua orbita non era stata definita, da allora nessuno riusci più a vederlo. Nel 2003 Brian A.Skiff un ricercatore del "Lowell Observatory Near-Earth Object Search", osservando diversi asteroidi si accorse di un oggetto luminoso, segnalata la scoperta al MPC (Minor Planet Centre), venne osservato da J.Young col telescopio da 60 cm. di Table Mountain California, i risultati vennero poi comunicati a Tim Spahr, coordinatore del MPC. Confermata la presenza dell'asteroide, classificato della famiglia Apollo, due astronomi Steven Chesley e Paul Chodas del Jet Propulsion Laboratory, esperti in calcolo orbitale, riuscirono a determinare con precisione gli elementi orbitali, ricostruendo a ritroso l'orbita notarono che era conforme con il passaggio del 1937, quando l'asteroide si trovava a circa 0.464 AU dal nostro pianeta, incontro che si ripeterà il 4 novembre 2003 a una distanza minima di circa 0.046 AU.

 

credit Jean-Luc Margot  UCLA  

Tra i maggior Osservatori, intenti ad osservare questo oggetto, il radiotelescopio Arecibo ha annunciato una scoperta inaspettata, Hermes è un asteroide binario, i due corpi ruotano intorno al comune centro di massa in circa 13/ 21 ore, il primo scoperto ad avere due corpi uguali di dimensione (400 m di diametro), "Jean-Luc Margot, un ricercatore UCLA's asserisce: uno degli obbiettivi è di scoprire la natura di questo insolito asteroide, nella speranza di poter capire come si è trasformato in un sistema binario, i due corpi ruotano in maniera sincrona, il loro periodo di rotazione è uguale al loro periodo orbitale, e come il sistema PLUTONE-CARONTE (il periodo di rivoluzione di Caronte è uguale a quello di rotazione di Plutone) si rivolgono sempre la stessa faccia." (a sinistra  grafico ottenuto da Arecibo in Puerto Rico, il doppio picco che si nota rivela che Hermes è un sistema binario).

 

 

EFFEMERIDE

 

ORBITA

 

home   galassie   sommario   simulazione orbite   <<<   >>>