credit NASA and The Hubble Heritage Team (STScI/AURA)

mappa di densità delle stelle in falsi colori,
si notano l'ondulazioni verso il basso nell'emisfero Sud (destra)
e verso l'alto nell'emisfero Nord (sinistra).

 

- marzo 2006 -  Un team di ricercatori dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Padova, del Dipartimento di Astronomia di Padova e dell’Osservatorio Astronomico di Trieste guidati da Yazan Momany, in collaborazione con colleghi britannici, in base a nuovi dati hanno ricostruito la struttura esterna del disco della Via Lattea, il risultato è stato ben diverso da come fino ad oggi era stata rappresentata, gli studi degli ultimi 70 anni mostravano la morfologia della nostra galassia con un rigonfiamento centrale (il bulge), il disco formato da nubi di polveri, gas interstellari e stelle ed infine tutto attorno il cosiddetto alone galattico di forma sferica, composto da gas diffuso ed ammassi globulari.

Analizzando i dati raccolti nel catalogo 2MASS (2 Micron All Sky Survey), contenenete informazioni sulla posizione e caratteristiche di centinaia di milioni di stelle della nostra galassia osservate nel vicino infrarosso, hanno rivelato che la grandissima miriade di stelle che compongono il disco della nostra galassia si dispongono assumendo una configurazione ondulata sopratutto nelle parti esterne, un caso simile alla superficie di uno stagno in cui sia caduto un sasso, inoltre è stato calcolato che il disco è almeno il 70% più esteso di quanto si pensava, ovvero potrebbe raggiungere un diametro di 150 mila anni luce.

Un altro importate risultato riguarda la galassia nana nella costellazione del Cane Maggiore che secondo gli ultimi studi veniva inglobata dalla Via Lattea, i dati esaminati hanno confermato che in realtà non esiste questa galassia, ma l'enorme concentrazione di stelle osservate in quella zona, è il risultato dell'effetto della distorsione del disco galattico, infatti è il punto dove si trova il picco dell' "onda" di stelle, che a causa della prospettiva fa apparire quella zona più densa rispetto alle altre, creando cosi l'effetto di intravedere una piccola galassia..

 

 


home    sommario    galassie    <<<