immagine Sloan Digitial Sky Survey Credit: SDSS Collaboration

- marzo 2005 - Astronomi della Harvard University usando MMT (Multi Mirror Telescope) in Arizona, hanno annunciato la scoperta di una stella che si sta allontanando ad una velocitÓ di circa 2 milioni e 400 mila chilometri all'ora (670 km/s), dalla ns. Galassia. Questa incredibile velocitÓ Ŕ il risultato di un incontro con il buco nero situato al centro della Via Lattea, che ha scagliato la stella esternamente verso gli spazi intergalattici,

Warren Brown (CfA) assersice:
" non abbiamo mai osservato un evento del genere, solo la forza di gravitÓ di un buco nero pu˛ causare una simile velocitÓ".

La stella catalogata SDSS J090745.0+24507, faceva parte di un sistema binario, il passaggio ravvicinato al centro del buco nero, ha intrappolato la compagna mentre SDSS ha continuato a girare prima di essere violentemente espulsa verso l'esterno.

Jack Hills, astrofisico del Los Alamos National Laboratory aveva predetto 17 anni fa, un simile evento in una pubblicazione sulla rivista Nature.

Dalle analisi sulla composizione, Warren Brown e colleghi, hanno scoperto che l'astro Ŕ ricco di metalli, quindi si tratta di un astro relativamente giovane, probabilmente formatasi in una regione nei pressi del centro galattico, per raggiungere la sua attuale posizione sono stati necessari meno di 80 milioni di anni, una valutazione coerente con la stima della sua etÓ. La stella sta viaggiando il doppio della velocitÓ di fuga necessaria per abbandonare la Via lattea, ci˛ significa che la gravitÓ della ns. Galassia non Ŕ in grado di influenzarla.

Paragonabile ad una sonda spaziale lanciata da Terra, questa stella Ŕ stata scagliata dal centro galattico in un viaggio senza ritorno.


home    sommario    galassie    <<<