Gli astronomi usando il telescopio Chandra, hanno scoperto la più potente eruzione vista nell'Universo. 

 

credit KPNO Optical: NSF/NOAO/KPNO/B.McNamara

 

MS 0735,6+7421 ammasso galassie costellazione CamelopardusAR. 07h 41m 50.20s - decl. +74º 14' 51.00"

 

L'origine sembra provenire da un buco nero supermassiccio localizzato in un gruppo di galassie calde e ad alte emissioni di raggi X, conosciuto come MS 0735,6+7421 (MS 0735), dista 2,6 miliardi di anni luce, le osservazioni mostrano due enormi cavità, create dall'assorbimento da parte del buco nero di una massa pari a 300 milioni di soli. Le due cavità sono circondate da gas caldissimo, il diametro è di circa 600 mila anni luce e si estendono dai due lati opposti del massiccio buco nero nella galassia centrale, gli astronomi hanno stimato che questa eruzione dura da più di 100 milioni di anni liberando un'energia pari a centinaia di milioni di gamma ray burst (lampi gamma).

Quest'evento è stato causato dall'emissione d'energia gravitazionale quando enormi quantità di materia sono cadute in direzione del buco nero, maggior parte della materia è stata inghiottita dal buco nero, mentre una parte è stata violentemente eiettata prima di essere catturata dal buco nero

Brian McNamara astrofisico della Ohio University di Athens asserisce: "
è stata una sorpresa scoprire che una massa pari a 300 milioni di soli è stata ingoiata" inoltre gli scienziati ritengono che questo buco nero è relativamente recente.

Per quel che riguarda la massa divorata dal buco nero, alcuni astronomi ipotizzano che si tratti di gas che proviene da alcune galassie raffreddate in modo improvviso. Un'altro risultato sorprendente è l'aumento di crescita del buco nero nel corso dell'eruzione, studi precedenti avevano dimostrato che i grandi buchi neri crescono meno rispetto a quelli di piccole dimensioni che aumentano velocemente. L'emissioni radio all'interno delle cavità mostrano che i getti, derivanti dal buco nero in eruzione possono creare tali cavità, il gas espulso dal buco nero a velocità supersoniche si allontana a più di un milione di anni luce, la massa di gas mossa equivale a 1.000 miliardi di masse solari (più di tutte le stelle della Via Lattea). Altre cavità simili sono state trovate nell'ammasso di
Perseus ma quelle scoperte in MS 0735 sono molto più grandi e potenti.

 

Credit: immagine a sinistra  X-ray: NASA/CXC/Ohio U./B.McNamara et al.- immagine a destra: NASA/CXC/M.Weiss

 

  

MS 0735.6+7421 radio xray composite
credit NASA/CXC/Ohio U./B.McNamara et al.; Radio: NRAO/VLA


home    galassie    sommario    <<<