IC 418 nebulosa planetaria All'interno della costellazione della Lepre, si trova IC 418 piccola ma ben conosciuta. La stella al centro era una gigante rossa che ha espulso i proprio strati esterni nello spazio, formando una nebulosa. Rappresenta l'ultimo stadio evolutivo di una stella tipo solare, allorchè la nebulosa si disperderà nello spazio, la stella si raffrederà diventando una nana bianca. L'immagine a colori ripresa da HUBBLE mostra l'emissioni di vari tipi di gas: il rosso mostra l'emissione di idrogeno ionizzato, il blu l'emissione di ossigeno.

 

 

 

 

 

ABELL 39 nebulosa planetaria  si trova nella costellazione di Ercole e contiene circa la metà di ossigeno come il sole. 
Scoperta da George Abell nel 1966, questo è un bello e raro esempio di una nebulosa planetaria sferica. Questa immagine è stata ripresa dal telescopio di 3,5-m dell'osservatorio di WIYN, è stato usato un filtro blu-verde che isola la luce emessa dagli atomi di ossigeno. Non esattamente la centro la nana bianca emette radiazioni UV che eccita il gas circostante facendola apparire di colore bianca-blu, la causa di questo spostamento è ancora sconosciuto.

 

 

 

NGC7635 BUBBLE nebulosa planetaria si trova nella costellazione di Cassiopea. La forma di questa nebulosa nominata "BUBBLE NEBULA" è causata dalla stella visibile a sinistra BD+602522 che emette dei venti stellari ed ionizzati dalla luce ad alta energia della stessa. La nebulosa è distante 7100 anni luce da noi, la bolla a un diametro di 6 anni luce.

 

 


 

 

 

 

 

NGC 2346 nebulosa planetaria  La caratteristica forma a farfalla che si osserva in questa nebulosa, non è altro che un processo di un sistema binario di due stelle. All'inizio una delle due stelle si trasformò in gigante rossa aumentando di volume, divorò la sua compagna che cadde a spirale dentro, verso l'interno. Questo evento provocò l'espulsione del gas che formò un anello attorno al sistema binario, in seguito si sviluppò un vento stellare più intenso che emerse perpendicolarmente al piano dell'anello, formando due gigantesche bolle. In genere, le nebulose planetarie si formano durante le fasi finali dell'evoluzione delle stelle di tipo solare, questa nebulosa è un caso raro, le due stelle che all'inizio erano molto distanti fra loro, ora sono molto vicine, compiono un'orbita completa, una attorno all'altra in 16 giorni. credit Hubble Heritage Team (AURA/STScl/NASA)

home    galassie    sommario   <<<   >>>