Il termine materia oscura

è dato dai fisici per definire la materia che non emette luce visibile o altri tipi di radiazioni. La presenza di questa "materia" è dimostrata dagli studi sugli ammassi e sull'equilibrio dinamico delle galassie. Oggi si ritiene che esista circa il 21% di materia oscura nell'Universo, anche se difficilmente si riesce a rilevarla, i suoi effetti gravitazionali sono riscontrabili nella materia visibile.

Di natura sconosciuta si sono avanzate varie ipotesi sulla composizione, i migliori candidati potrebbero essere i neutrini, gli assioni e i WIMP.

Nel caso di ammassi di galassie si è osservato un valore alto di velocità circa da 10 a 100 volte superiore rispetto al valore che dovrebbero avere misurando la massa visibile, secondo le leggi della meccanica celeste, gli ammassi dovrebbero disperdersi nello spazio; da ciò si deduce che una forza gravitazionale dovuta alla presenza di una massa non rilevabile tiene legato l'ammasso.

Nel caso di galassie, già nel 1951 Vera Rubin studiando la dinamica delle stelle nelle galassie, ipotizzò la presenza di materia oscura. Rubin notò che le stelle che si trovavano nella parte più esterne delle galassie, anziché ruotare a velocità minori, ruotavano circa alla stessa o maggior velocità di quelle più interne, la spiegazione più plausibile fu ammettere la presenza di una massa invisibile che produceva effetti gravitazionali.

La materia oscura lega galassie e ammassi di galassie per mezzo della sua attrazione gravitazionale, la prima prova si ebbe negli anni trenta, due ricercatori Zwicky e Smith, effettuando studi sulla velocità delle galassie dell'ammasso della Chioma di Berenice e dell'ammasso della Vergine, notarono un'elevata velocità non giustificata dal quantitativo di materia visibile, la conclusione fu un' alta percentuale di materia invisibile capace di emettere una forza di gravità in una quantità tale da evitare la dispersione nello spazio delle galassie.

Ad oggi sono stati effettuati parecchi studi a conferma della materia oscura, tra questi si ricorda la Via Lattea.

 

 

 

home   galassie   sommario
<<<    energia oscura

design by Antonella Campanile
click image

NGC 4555 e la materia oscura