ngc 6231  

ngc 6231
AR.16h 50,6m  decl. -41░ 43'

ngc 6397
AR.17h 40m 41.36s decl. -53░40'25"

ngc 6397 credit Hubble/Heritage Team/AURA/A.Cool et al./NASA

 

Gennaio 2004 - E' stato annunciato all'American Astronomical Society Meeting in Atlanta, Georgia da Richard F. Rees Jr del Westfield State College e Kyle M. Cudworth dell'osservatorio di Yerkes la prima osservazione di un nuovo meccanismo di formazione stellare: un vecchio e massiccio ammasso passando attraverso il piano della Via Lattea circa 5 milioni di anni fa, avrebbe innescato la formazione di un'altro ammasso. Il vecchio ammasso in questione Ŕ ngc  6397 che dista dalla Terra circa 7.500 anni luce nella costellazione dell' ARA, etÓ circa 12 miliardi di anni, la scoperta Ŕ il risultato di uno studio sul suo movimento fatto da Rees e da Cudworth in collaborazione con Jeff Benensohn, le riprese effettuate tra il 1893 e il 1990 con quattro telescopi differenti (Harvard 0.3-meter (13-inch) and 0.6-meter (24-inch)Peru, Harvard 1.5-meter (60-inch)South Africa,e il DuPont 2.5-meter (100-inch) Las Campanas Observatory in Chile), mostravano dei piccoli cambiamenti di posizione di circa 600 stelle nelle vicinanze di ngc 6397, attualmente si trova a circa 1.500 anni luce sotto il disco della Via Lattea e si stÓ allontanando. Dai calcoli effettuati gli astronomi hanno calcolato il punto esatto dell'interazione mareale di ngc 6397 con la Via Lattea, esaminando questa regione in cerca di qualche collegamento, l'attenzione Ŕ stata attirata su ngc 6231 (considerato il nucleo dell'associazione Sco OB1), un giovane ammasso etÓ circa 3-4 milioni di anni nella costellazione dello Scorpione, la precisa distanza dalla Terra Ŕ ancora sconosciuta ma si presume sia tra i 5.200 e 6.500 anni luce. Fortunatamente precedenti osservazioni di ngc 6231 ne mostravano la posizione, usando questi dati gli astronomi hanno calcolato la velocitÓ nonchŔ la posizione nel passato, quando ngc 6397 ha attraversato il disco; i risultati in effetti mostrano che i due ammassi erano vicini.


home   galassie  sommario   <<<    >>>