RHO CASSIOPEIAE AR.23h54m23s decl +57°29'58" stella ipergigante, classificata variabile irregolare, presenta imprevedibili variazioni di luminosità, dista dalla Terra 10.000 anni luce, questa classe di stelle è piuttosto rara, se ne conoscono solo una dozzina in tutta la Via Lattea. La grande quantità di energia che emette la fa brillare con una intensità di circa 500.000 volte il sole, nel 1893 e nel 1946, gli astronomi osservarono una riduzione della sua luminosità e nella sua temperatura superficiale, si trattò di un'esplosione, dopodiché ritornò nel suo stato regolare, evento che si è ripetuto nel 2000 quando la temperatura passò da 7000 a 4000 gradi Kelvin. L'eruzione avvenuta ha prodotto un'espulsione nello spazio una quantità di materia pari a 10.000 pianeti come la terra, prima di questa "uscita violenta" la luminosità della stella aumentò, liberata l'eruzione la luminosità diminuì. Questa grande quantità di materia osservata, secondo gli astronomi, fà parte di uno strato denso più freddo che una gigantesca onda d'urto causò il distaccamento, dopo l'osservazioni del 2000 l'atmosfera della stella diventata instabile, potrebbe secondo gli astronomi, verificarsi una nuova eruzione, trasformandosi in una supernova. Arrivata alla fase finale della sua vita, il destino di Rho Cassiopeiae è quello di esplodere come supernova al suo posto rimarrà un buco nero o una stella di neutroni. .


<<<    SOMMARIO