ngc 5128 raggi  X -  credit NASA/CXC/SAO

NGC 5128 (Centaurus A) scoperta nel 1847 dal'astronomo J.Herschel, si trova nella costellazione del Centauro. La radio galassia Centaurus A, è uno degli oggetti australi più studiati, è un esempio di nucleo galattico ad alta attività radio (A.G.N.). E' il risultato di una fusione tra una galassia ellittica luminosa ed una spirale polverosa.  La ripresa a raggi X è stata ottenuta dall'osservatorio dei raggi X di Chandra, mostra una fonte luminosa nel nucleo, il getto che si estende fuori dal nucleo fino alla parte sinistra superiore,  dimostra una chiara attività altamente energetica attorno ad un buco nero che espelle materia. Un secondo getto meno prominente si estende verso sud-ovest. Gli astronomi ritengono che mentre il primo getto si sta avvicinando a noi, il secondo si sta allontanando. Scoperta il 3/5/1986 da R. Evans una stella blu verde luminosa,  nel mezzo della parte sinistra delle polveri, chiamata Supernova SN 1986g. foto ESO-VLT KUEYEN+FORS2

 

 

 

RADIOGALASSIA 3C31 galassia ospite NGC 383
questo oggetto è una fonte radiofonica potente, con getti interni che si sviluppano in plumes allungandosi ad una distanza incredibile dal centro della galassia. gli astronomi ritengono che i getti siano riforniti da materiale che cresce su un foro nero voluminoso, le particelle di alta energia sono sparate nello spazio ad alta velocità.
   dettaglio

 

 

 

RADIOGALASSIE  3C265 - 3C324 - 3C368 

3C265
la linea corrisponde all'asse dell'emmisione radio della galassia, la quale possiede un diverso allineamento rispetto all'asse della regione che emette in luce visibile.
3C324
confrontando l'immagine di HUBBLE e alcune osservazioni all'infrarosso si nota che le regioni centrali di questa galassia sono oscurate da una larga scia di polveri, 
3C368
regione di emissione molto omogenea strettamente allineata all'asse di emissione radio, all'interno della regione si trovano alcuni noduli luminosi formati da stelle o da polveri.

Lungo la direzione dei getti di gas emessi probabilmente da un buco nero presente nel core delle galassie, si potrebbe innescare un'intensa attività di formazione stellare.

 


home    galassie    sommario    <<<    >>>